Il mercato delle idee

È sempre più evidente che oggi l’impresa rappresenta un’opportunità di sviluppo e di cambiamento per il sistema sia sociale che sia economico.

Fortunatamente, il modello di business prodotto/servizio/prezzo centrico è stato superato. Non rappresentava una giusta strategia di differenziazione rispetto ai competitor sul mercato. Ogni impresa, infatti, possiede già intrinsecamente delle soluzioni adeguate al bisogno del cliente, secondo i parametri di prodotto, servizio e prezzo.

L’impresa che sa “fare” e l’impresa che sa “essere”. Qual è la differenza?

Nel mercato contemporaneo viene maggiormente esaltata/apprezzata l’impresa che “sa essere”. Rimane invece più nell’ombra quella che sa solamente “fare”.

Nel primo caso, orientato “al fare”, le persone che vivono l’organizzazione operano senza avere chiaro il motivo per cui è bene farlo, al semplice scopo di godere di un buon presente e di un riscontro materialistico rispetto al proprio soggettivo apporto lavorativo. Tale comportamento provoca il costituirsi di esecutori demotivati che, seppure siano bravi collaboratori, difficilmente riusciranno a fidelizzare i clienti.

Nel secondo caso invece, più orientato all’ “essere”, le persone prenderanno le loro decisioni basandosi sul valore che loro stesse danno alla partecipazione a un progetto di crescita che permette di mettersi in gioco verso un futuro positivo che migliori la vita di oggi. In questa cultura della crescita verso il valore della prospettiva, avremo persone che vorranno diventare protagonisti della crescita aziendale per la propria evoluzione personale. Avremo, di conseguenza, collaboratori migliori, fornitori eccellenti e clienti fidelizzati per la reciproca valorizzazione.
La conseguenza è diventare impresa “Best People 1st” nel mercato contemporaneo delle idee.

Come può un’organizzazione “essere” impresa?

“Essere impresa” significa crescere un’organizzazione che si educa ad esprimere idee in base ai seguenti precetti

  • chi dobbiamo essere oggi per risultare coerenti all’impresa che viviamo?
  • quale futuro vogliamo creare per migliorare la vita di ogni persona che ci circonda?
  • quale produttività dobbiamo ottenere per essere creatori di tale futuro migliore?
  • quali decisioni dobbiamo prendere per essere protagonisti, con la nostra produttività, dell’espansione consolidata della nostra organizzazione?
  • per quale grande motivo valoriale e materiale vogliamo essere l’impresa più utile e unica del mercato?

È logico che un’organizzazione che crea e ottiene il miglioramento come prodotto finale di qualità aziendale, ottiene contestualmente “persone migliori tra persone migliori”. Il miglioramento delle persone produce di conseguenza lo sviluppo di soluzioni più vantaggiose per i clienti, divenendo anche il propulsore positivo e potente di un atteggiamento predisposto al cambiamento. Ciò definisce il miglioramento come reale valore di scambio per le nuove generazioni di leader.

Essere impresa oggi nel mercato delle idee: valori e obiettivi

Chi ha idee oggi vince, poiché il valore dell’intelligenza collettiva crea le organizzazioni più ambiziose che ottengono i fornitori migliori e soddisfano le esigenze più specifiche dei clienti dando vita a una reciproca massima utilità. Le idee realizzano il sistema socio-economico più innovativo che diventa differenziale di benessere e di produttività per la prosperità e la prospettiva della collettività.

Benvenuti nel “mercato delle idee”, l’organizzazione più altamente desiderabile dalle persone, perché vero e proprio stile di vita.

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

Articoli correlati

Luis H. Ferrari Blanco

Articoli più recenti

Iscriviti alla newsletter