Marketing strategico applicato

Il marketing, da chimera dorata degli anni ’80, si è trasformato oggi in un processo di realtà organizzativa in piena evoluzione.

Cosa significa fare marketing per un’impresa tbtb?

La concreta applicazione dei metodi e modelli statistici di analisi di mercato costituisce la chiave di volta per il successo aziendale. Le applicazioni di strumenti quantitativi in concerto con quelli qualitativi trovano espressione nel processo di innovazione, competitività e crescita dell’impresa.

Data Mining e Big Data, Segmentazione di mercato Descrittiva e Predittiva, Canvas, Multidimensional Scaling, Conjoint Analysis e Customer Satisfaction sono solo alcuni strumenti che il marketing applicato di hengi mette in gioco tutti i giorni per la visione aziendale.

Essere valore per pretendere valore 

Il marketing va creato e ridefinito prima come atteggiamento decisivo per realizzare il più forte posizionamento di mercato, e poi come filosofia orizzontale a 360°.

Pensare strategicamente l’impresa in un contesto di mercato diventa indispensabile per tralasciare la trappola del prezzo/prodotto/servizio e creare le condizioni atte ad essere valorizzati per la propria cultura aziendale e per l’atteggiamento al cambiamento verso l’esterno. In estrema sintesi, essere valore per pretendere valore.

Vengono quindi considerate le nuove leve del marketing mix: persone, processi e prova tangibile senza dimenticare il nostro amato pianeta. Il marketing diventa quindi una scienza applicata capace di rendere davvero strategica l’azienda per creare e rafforzare l’impatto del sistema impresa nel mercato contemporaneo delle idee.

L’etica in estetica

Il marketing applicato inizia il suo viaggio nelle imprese tbtb da un assioma: realizzare prima internamente e poi esternamente ciò che ci insegna tutti i giorni – conoscere in profondità le persone per anticipare i loro bisogni/esigenze riuscendo a contestualizzare il panorama e offrendo una risposta semplice e chiara.

Questo ci permette di essere un’azienda vera, sincera e quindi capace di trasmettere in modo etico l’autenticità del brand al fine di creare la massima utilità ed unicità per le persone.

“essere” etico per e con gli altri

Ci viene in aiuto, quindi, una cultura aziendale che ispiri lo stile di vita all’eccellenza e che possa essere valore estetico apprezzato dalla comunità, la quale permette all’impresa di esistere e di pro-esistere verso un successo duraturo.

Possiamo, quindi, affermare che il marketing strategico/applicato nasce con lo scopo di realizzare l’organizzazione più utile ed unica sul mercato.

L’azienda diverrà in modo etico sempre più desiderabile per e con le persone (sia essi clienti che fornitori) e i valori di utilità ed unicità evolveranno l’organizzazione verso il più alto posizionamento di mercato.

Utilità

• Definire il codice etico (chi vogliamo essere)

• Qualificare le persone (migliorare e non criticare)

• Dare valore incondizionatamente (diffondere felicità) 

Unicità​

• Abbracciare la visione sfidante (chi vogliamo diventare)

• Creare il confronto con la realtà (oggettività e non soggettività)

• Realizzare i sogni in progetti (proteggere la libertà) 

L’etica in estetica

Le aziende che implementano il marketing strategico/applicato sono realtà che vogliono allontanare la pericolosa indifferenza del mercato per posizionarsi nella mente del collaboratore/consumatore in modo chiaro.

Il radicale orientamento alle persone porta ad avere un focus sempre più verticale e valoriale e di crescita continua non solo con e per i clienti ma anche verso i secondi e terzi attori dell’ecosistema socio-economico dell’impresa ossia i fornitori.

La partnership diventa il parametro valoriale che dimostra quanto l’impresa sia posizionata nel mercato.

Posizionamento nel mercato

Partnership debole

01. Cultura aziendale non definita

02. Mancanza di orientamento strategico al mercato

03. Organizzazione disordinata ed improduttiva

04. Definizione “solo” di risultati

05. PRODOTTO: orientamento al prezzo, prodotto e servizio “Che cos’altro possiamo vendere?”

06. CORPORATE STRATEGICA: assente

Partnership sostenibile

01. Cultura aziendale incompleta e non diffusa

02. Orientamento al mercato obsoleto (mktg delle 5P)

03. Organizzazione sviluppata su talenti individuali in base al fatturato

04. Realizzazione di falsa produttività per risultati individuali

05. PRODOTTO: orientamento al risultato “Che cos’altro possiamo vendere?”

06. CORPORATE STRATEGICA: incompleta e legata al bisogno esteriore

Partnership emergente

01. Cultura aziendale forte ma non diffusa all’esterno

02. Orientamento strategico al mercato incompleto

03. Atteggiamento a crescere l’organizzazione strategica in base alla visione

04. Espansione crescere ma non consolidata con la produttività collettiva

05. PRODOTTO: orientamento al cliente “Che cos’altro possiamo fare per il nostro cliente?”

06. CORPORATE STRATEGICA: identità ma incompleta riconoscibilità ed interattività

Partnership forte

01. Cultura aziendale ispirata, diffusa e protetta

02. Orientamento strategico al mercato “tbtb”

03. Crescita e gestione strategica dell’organizzazione

04. Produttività e motivazione collettiva per l’atteggiamento al cambiamento

05. PRODOTTO: leadership e orientamento alla crescita delle persone “Che cos’altro dobbiamo ottenere per la crescita delle persone?”

06. CORPORATE STRATEGICA: identità, riconoscibilità e valore della maggiore interattività 

Partnership per il progetto di crescita sfidante

La partnership evidenzia la contemporaneità del sistema, poiché vede collaboratori, fornitori e clienti uniti nel vivere ed ottenere il progetto di crescita sfidante atto a creare la crescita collettiva per il miglioramento generale.

Vogliamo quindi crescere la partnership come valore d’intelligenza collettiva e di ambizione radicale atto a diffondere l’atteggiamento al cambiamento per la visione sfidante, eccessiva e rivoluzionaria perché la più utile ed unica per le persone.

Di fatto, il più alto posizionamento di mercato conseguente testimonia l’approccio strategico dell’organizzazione di arrivare al livello “the best of the best”, emblema di massimo valore per la collettività sociale ed economica nel mercato delle idee.

In tale contesto, le imprese del sistema socio-economico decidono, ispirano, diffondono e proteggono la cultura aziendale per evolvere alla propria leadership interna e realizzare, l’una con le altre, la partnership e creare l’insieme degli scambi migliore per il profitto, la prosperità e la prospettiva del pianeta.

Il vantaggio strategico per tali organizzazioni è emozionale e razionale, poiché il livello di mercato “tbtb” è humus ideale per costruire l’espansione consolidata verso la motivante visione aziendale.

the best of the best

• alta domanda

• oltre il prezzo

• qualità umana del prodotto

• alto orientamento alle persone

• motivazione e produttività

the good of the good

• bassa domanda

• in base al prezzo

• media qualità

• falso orientamento alle persone

• falsa motivazione e falsa produttività

the best of the worst

• alta domanda

• basso prezzo

• bassa qualità

• basso orientamento alle persone

• demotivazione e falsa produttività

Essere the best of the best

L’impresa con orientamento “the best of the best” cresce continuamente l’atteggiamento dell’organizzazione per ottenere la visione e diventare i più utili ed unici nel mercato, in coerenza alla propria cultura aziendale ed in disciplina alla produttività collettiva, al fine di evolvere l’ecosistema socio-economico per rendere le persone migliori tra persone migliori.

Il marketing strategico/applicato è la funzione ottimale per realizzare tale prospettiva di successo collettivo duraturo nel tempo ed oltre il tempo.